Tutt'insieme a teatro, che favola! Dal 29 Dicembre al Guglielmi torna la rassegna di teatro per la famiglia e il concorso 'Il teatro che vorrei'

locandina teatro famiglie 23-24

Dal 29 dicembre prossimo si rinnova al Guglielmi la rassegna di spettacoli teatrali per famiglie Tutt’insieme a teatro – che favola! frutto della collaudata collaborazione tra il Comune e Fondazione Toscana Spettacolo onlus.
In calendario per questa stagione tornano quattro spettacoli  pensati per stimolare la fantasia e vivere in famiglia la magia del teatro, appuntamenti che vanno ad  arricchire la stagione 2023/24 del Teatro Guglielmi.
La rassegna è stata presentata in conferenza stampa dall'assessore alla Cultura Monica Bertoneri con la direttrice artistica Cinzia Bertilorenzi e Simona Dell'Ertole in rappresentanza di FTSonlus.

Collegato alla rassegna di teatro per famiglie torna anche il concorso  di disegno "Il teatro che vorrei" riservato ai bambini dai 3 ai 10 anni che si terrà in occasione dell’inaugurazione di Tutt'insieme a Teatro - che favola! ,proprio al Guglielmi,  venerdì 29 dicembre dalle ore 15 alle 18.30 con materiale messo a disposizione dall’organizzazione .
I disegni realizzati a tecnica libera verranno ritirati da una persona incaricata quindi esposti alle Stanze del Teatro  dalle ore 15.30 alle ore 18.30 di domenica 28 gennaio 2023.
Una giuria composta da tre membri selezionerà il miglior disegno per la categoria Juniores (3/5 anni) e il miglior disegno per la categoria Seniores (6/10 anni). Entrambi gli elaborati verranno premiati con un abbonamento alla Stagione Teatro Famiglie,  in base ai seguenti criteri di valutazione:
a) Originalità del disegno
b) Attinenza al tema
c) Padronanza della tecnica usata
La partecipazione al concorso implica il consenso all’utilizzo a titolo gratuito del proprio disegno per le iniziative legate al teatro.

  -  La rassegna si apre venerdì 29 dicembre (ore 17:30) con LA NOTTE DEI REGALI (età consigliata: dai 3 anni), di e con Gianni Franceschini.
Una produzione La Piccionaia con burattini e figure di Gianni Volpe e Marisa Dolci.
Gastaldo è il vecchietto che nella tradizione popolare veneta conduce il carrettino dei regali di Santa Lucia, raccoglie i doni della Befana, a volte di San Nicola o Babbo Natale, e anche dei Re Magi. Ormai anziano, racconta la sua esperienza “centennale” a fianco dei portatori di regali nell’inverno di ogni anno, rivivendola e condividendola con i piccoli spettatori. Questi personaggi magici diventano lo strumento della realizzazione dei sogni di migliaia di bambine e bambini.
 - Domenica 28 gennaio (ore 17:30) è il momento dello spettacolo I TRE NASONI (età consigliata: dai 3 anni) di Emanuele Luzzati e Tonino Conte. Una produzione Cooperativa Teatrale Prometeo/Teatro della Tosse, per la regia di Enrico Campanati.
I principi Tommasone, Tommasetto e Tommasino sono tre fratelli con un buffo naso che si mettono in viaggio per raggiungere la reggia del Sultano delle Puglie, dove la figlia Concettina sta cercando marito. Tutti e tre chiedono la mano della bella principessa, ma al Sultano viene un’idea: la ragazza verrà offerta in sposa a colui che le porterà il regalo più bello. I tre nasoni ripartono immediatamente, percorrendo ognuno strade diverse alla ricerca del regalo perfetto.
 - Il programma prosegue domenica 18 febbraio (ore 17:30) con FIABE JAZZ. Kappuccetto rosso (età consigliata: dai 3 anni) con Roberto Caccavo, Francesco Giorgi, Niccolò Curradi, Pedro Judkowski e Lorenzo Lucci. Fiabe Jazz, prodotto da Teatro popolare d’Arte, è un format/spettacolo di teatro e musica che trasporta bambini e adulti nel mondo della fantasia.
Partendo da un palco semivuoto due attori e un musicista fanno rivivere attraverso situazioni comiche esilaranti e utilizzando solo qualche parrucca e pochissimi oggetti, la celebre fiaba Cappuccetto rosso. Idea portante di Fiabe Jazz è il concetto di imprevisto che rende, nel bene e nel male, più avventuroso il viaggio: esattamente come quando si è a bordo di una mongolfiera in balia delle correnti d’aria, noi possiamo solo decollare o atterrare, la direzione la decidono il vento, il fato, l’imprevisto.
- Ultimo appuntamento della rassegna domenica 10 marzo (ore 17:30). Da La fiaba dello Zar Saltan di Alexandr Puškin, va in scena LO ZAR SALTAN (età consigliata: dai 3 anni), prodotto da Centrale dell’Arte. Uno spettacolo di Teo Paoli con Silvia Baccianti, Lavinia Rosso e Teo Paoli.
Dalla penna del grande poeta russo una fiaba delicata e potente, ricca di magia e di emozioni, ambientata nelle gelide isole dei mari del Nord. Tre sorelle sognano di sposare lo Zar Saltan e la minore vede avverarsi il desiderio. Le altre due sorelle, travolte dall'invidia, tramano per la sua rovina e quando le nasce il primo figlio riescono con l'inganno a farla chiudere in una botte e a farla gettare nel mare. Ma le onde, benigne, depositano madre e figlio su un'isola deserta. Inizia così la trama avvincente di una delle più belle fiabe di Puškin. Una fiaba che ci parla del desiderio, della forza di volontà, della nostalgia e, naturalmente, dell'amore.

Abbonamenti e biglietti :abbonamenti adulto/accompagnatore € 28.50; primo bambino € 21.50; dal secondo bambino € 20; biglietti adulto € 8; bambino € 6. Campagna abbonamenti da sabato 9 a venerdì 15 dicembre presso la biglietteria del Teatro in orario 9-12:30 e 15:30 - 19 e, esclusivamente a prezzo intero, sul circuito Vivaticket. Biglietteria: dalle ore 9 di domenica 17 dicembre i biglietti di tutti gli spettacoli della rassegna Tutt’insieme a teatro saranno acquistabili presso la biglietteria del teatro.
In occasione degli spettacoli la biglietteria è aperta il giorno prima in orario 9-12.30 e 15:30-19 e, nel giorno di spettacolo, in orario 9-12.30 e 15.30-18.
Biglietteria on-line dalle ore 9 di domenica 17 dicembre i biglietti per gli spettacoli possono essere acquistati esclusivamente a prezzo intero, sul circuito Vivaticket.

Info Teatro Guglielmi piazza del Teatro, 1-54100 Massa
tel. 0585 41678 - 0585 490213 – 0585 490576 URP tel. 800 013 846
Biglietteria tel. 0585 41678 (int. 1) info.biglietteria@comune.massa.ms

Fonte: Ufficio stampa

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Giovedì, 30 Novembre, 2023